Mese della Spirometria – Maggiore Informazione

Spirometria – Prof. Fabiano Di Marco

La giornata mondiale della spirometria

L’appuntamento è per il 27 giugno e questa volta si parla di sensibilizzazione. La giornata mondiale della spirometria è un evento che sta alla fine di un percorso lungo tutto un mese dedicato alla prevenzione organizzata a Roma ma collegata ad un’iniziativa sparsa per tutta l’Europa. Da recenti studi è stato dimostrato che è possibile effettuare screening preventivi, soprattutto sui più giovani per trattare prima della comparsa diverse patologie che possono interessare l’apparato respiratorio. Quindi, cosa c’è di meglio di uno screening in piazza in occasione dell’European respiratory day? Tra il 27 ed il 28 giugno infatti verranno messe in atto in tutta Europa diverse iniziative per informare, sensibilizzare e supportare il mondo della ricerca sulle malattie respiratorie.

Purtroppo quando si parla di queste malattie non si intende solo l’asma, si stima infatti che entro il 2020 questo genere di patologie (croniche e non) aumenterà incredibilmente il tasso di mortalità che porta con sé, diventando la seconda più grande causa in quanto a morti a livello mondiale. Solo nell’anno passato 4 milioni circa di persone sono morte per questa causa, stando ai dati forniti dall’organizzazione mondiale della sanità.

In Italia i numeri si abbassano, sono “solo” 35.000 le morti annue attribuite alle malattie respiratorie, mentre sono l’esorbitante numero di 5 milioni quelli affetti dalla patologia respiratoria più diffusa in Italia, l’asma. Tra le altre patologie fin troppo presenti sul territorio troviamo la Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva che affligge più di 2.5 milioni di italiani, inoltre non sono confortanti gli esorbitanti numeri per quanto riguarda persone sedentarie e fumatrici.

Questo evento si protrarrà per tutto il mese di giugno, portando con sé interventi di esperti, incontri ed eventi, concludendosi il 27 e il 28 con una spirometria gratuita a chiunque voglia sottoporsi all’esame.
La spirometria è il più comune esame per quanto riguarda l’apparato respiratorio, il termine deriva dal latino e significa “misurazione del respiro” di fatto fondamentalmente l’esame è utile allo scopo di misurare la velocità ed il volume di aria che un individuo è in grado di inspirare ed espirare.

Il test è veramente molto poco invadente e può essere veramente molto utile per individuale malattie respiratorie. Le procedure sono semplici, verrà applicata una piccola molletta sul naso del paziente, allo scopo di bloccare il flusso d’aria (che invaliderebbe l’esame), poi, verrà chiesto al paziente di infilare in bocca un apposito tubetto che verrà collegato ad uno spirometro, in seguito dovranno essere eseguiti dei semplici esercizi di respirazione (respiro profondo, respirazione normale, ecc.). In caso di un qualche disturbo sarà possibile individuare immediatamente dopo l’esame l’anomalia, rendendo la visita immediatamente efficace per la prevenzione.

Con l’inquinamento e la vita di città è molto facile incappare in disturbi di questo genere, che però se presi in tempo possono non essere più pericolosi di un banale raffreddore, il consiglio è quello di non aver paura di parlare con un dottore e se possibile fare dei controlli periodici, meglio ancora se come in questo caso gli esami sono gratuiti. Dopo tutto prevenire è meglio che curare.